I Dance the Way I Feel

Il progetto “I Dance the Way I Feel” offre gratuitamente delle classi settimanali di Qi gong e danza contemporanea a pazienti oncologici, ex pazienti, familiari ed amici.

Gli incontri si svolgono alternativamente presso il centro “SNAP” di Montecchio Maggiore, sede dell’associazione culturale e20danza, e la prestigiosa Pinacoteca di Palazzo Chiericati a Vicenza, grazie alla sensibilità delle Amministrazioni Comunali vicentine che hanno sostenuto il progetto fin dal 2017.

La partecipazione alle classi è aperta sempre a tutti in un’ottica di inclusione: le proposte basate sulla relazione, sulla collaborazione, sul contatto e sulla fiducia mirano a sostenere il paziente nella riappropriazione di una immagine positiva di sé e, di conseguenza, a non emarginarsi. La condivisione degli spogliatoi è una tappa fondamentale perché l’uso di parrucche e di protesi non venga stigmatizzato. Altresì è importante per i caregiver e i familiari scoprire e condividere, oltre alle fatiche quotidiane, dei momenti di gioia, leggerezza e bellezza.

Altri obiettivi specifici del progetto sono la prevenzione del linfedema, lo sviluppo della creatività e l’acquisizione di alcune competenze specifiche della danza in quanto arte e del Qi gong. Per questo motivo il gruppo è stimolato a partecipare a proposte coreografiche aperte al pubblico, come, ad esempio, i saggi di e20danza nel vicentino, la Nekel Line di Pina Baush guidata da Marigia Maggipinto (Vicenza e Bassano del Grappa).

Il percorso, ideato da Noemi Meneguzzo, sviluppa un protocollo unico in Italia e per il quale l’équipe degli insegnanti, diretta da Michela Negro e Simone Baldo in sinergia con Roberto Casarotto (DanceWell), è in dialogo con i partner europei Monica Gillette (Friburgo) ed Emily Jenkins (MoveDanceFeel, Londra) e guida anche gli incontri di DanzaCrea (Associazione Oncologica San Bassiano di Bassano del Grappa).

Altri artisti con cui il progetto collabora sono: Giovanna Garzotto, Andrea Rampazzo, Francesca Foscarini, Ana Luisa, Thierry Parmentier, Laura Scudella, Matteo Maffesanti e The Elevator Bunker, Beatrice Bresolin, Ana Luisa Novais Gomes, Anna Bragagnolo, Elisabetta Docimo, Roberto Casarotto e Marigia Maggipinto.

Durante il periodo di emergenza covid-19, il Gruppo Amici del Quinto Piano ha sostenuto due classi settimanali, svoltesi in modalità zoom. In fase due, l’Amministrazione Comunale ha offerto il Parco di Villa Guiccioli, a Monte Berico, come spazio per gli incontri.